REGOLAMENTO n.1079/2012 _ SOTTO Flight Level 195 Entrata in vigore

Spaziatura a 8.33 kHz di VHF/COM  chiesto alla Commissione Europea uno spostamento in avanti dell'entrata in vigore della fase finale in Italia dal 1° gennaio 2018 al 1° luglio 2018

Aeromobili Civili / ULM

Ogni equipaggiamento radio di bordo deve essere dotato di capacità di
spaziatura dei canali a 8,33 kHz. Si segnala che la cosidetta fase finale entra in vigore il 31 dicembre 2017.

Sull'argomento, anche a seguito di chiarimenti ricevuti da EASA, è inoltre disponibile anche il seguente documento di Frequently Asked Questions (FAQ), che contiene ulteriori approfondimenti, strutturati in forma di domanda-risposta

Aggiornamento al 27 dicembre 2017 - Si informa che, visti gli effettivi programmi di implementazione delle nuove frequenze da parte di ENAV ed i contatti intercorsi recentemente con AOPA e alcuni operatori, si è chiesto alla Commissione Europea uno spostamento in avanti dell'entrata in vigore della fase finale in Italia dal 1° gennaio 2018 al 1° luglio 2018.

Un operatore non può operare un aeromobile nello spazio aereo dove è
richiesta la presenza a bordo di apparati radio a meno che l’aeromobile
stesso sia dotato di apparati radio capaci di canalizzazione ad 8,33 kHz.
Stazioni di Terra
Tutte le frequenze radio VHF assegnate devono essere convertite alla
spaziatura di 8,33 kHz (non applicabile alle frequenze specificate nel
paragrafo 3 della presente NI)
31 dic 2018

Il Regolamento (EU) n.1079/2012 del 16 novembre 2012 ha introdotto nuovi requisiti che richiedono, per gli apparati radio di comunicazione VHF/COM (sia di terra che di bordo), la capacità di selezione delle frequenze tramite spaziatura dei canali con intervalli di 8.33 kHz anche nella porzione di spazio aereo al di sotto del FL 195.

Ho sempre qualificato la saldatura dei capocorda di rame sul cavo come il miglior metodo di collegamento tra i due, quello che dovrebbe garantire il miglior trasferimento dell'energia, anche per la perfetta superficie di contatto che ne risulta e per il fatto che tra il capocorda ed il cavo non si può interporre dell'ossido.
Adesso però sono in dubbio, mi è passata sotto gli occhi una tabellina con le resistività tipiche di alcuni metalli e vi leggo che mentre per il rame la conduttività va da 0,0173 a 0,0179, per lo stagno siamo a livelli di molto superiori, da 0,11 a 0,12 quasi dieci volte tanto.